Ecco!
Siamo arrivati alla polvere tintoria che stra-adoro!
La polvere magica!!! Che non è quella di Trilly... ma è il legno di campeggio!
Il campeggio è un albero originario del Messico, il suo nome in greco (Haematoxylum campechianum), significa "legno di sangue". 
 Per tingere si usava il legno scortecciato, rosso-bruno-violaceo, del tronco e dei rami più grossi, ridotto a pezzetti. La sostanza colorante è l’ematossilina, incolore, che, in ambiente umido, ed in presenza di ossigeno dell’aria, si trasforma in emateina, intensamente colorata. Infatti, prima dell’utilizzo, il legno di campeggio viene triturato, bagnato e lasciato riposare per alcuni giorni.
La polvere pura ha poca presa sui capelli bianchi, donando solo un riflesso leggero sull'ambra... ma la magia avviene quando il campeggio viene mescolato ad altre erbe tintorie!!! Infatti si possono ottenere molteplici sfumature: dai colori castano ramato, mattone, fino ad un viola cupo intenso se la pastella viene alcalinizzata ( per esempio con bicarbonato di sodio).
La polvere di Campeggio risulta perfetta, inoltre, per rinforzare e purificare il cuoio capelluto. Pertanto risulta utile contro la caduta dei capelli e, più in generale, per la loro salute.
Avete visto che meraviglia è questa polvere? La amo tantissimo e, mescolata al mio henné rosso, la uso spesso per ottenere nuances mattone!!! Troppo bello!!!